.

Quest'anno, sfidando la legge e i divieti comunali, abbiamo deciso di portare Ritmo nelle vostre vacanze.
Ritmo non è solo tempo, ma anche spazio, spazio per una scultura, una scultura con le ruote.
Porteremo la nostra scultura in zone abbandonate o affollate, contesti naturali e urbani in cui pensiamo vada portato Ritmo. Non chiederemo il permesso per installare la nostra scultura e spesso saranno luoghi interdetti al passaggio, ma noi proveremo comunque.

Saranno proprio queste azioni illegali a stabilire il valore della nostra performance, il prezzo della multa sarà il prezzo dell'opera sul mercato, ovvero il prezzo della foto scattata sul posto, e il verbale diventerà l'espertise che stabilisce data e luogo dell'avvenuta performance.
In tempi in cui il valore dell'arte sembra sempre più arbitrario, emerge il bisogno di trovare un metodo di valutazione più obbiettivo per questo siamo ricorsi alla legge, affinche regolamenti il valore dell'arte contemporanea!

Infatti la legge non vieta di parcheggiare una scultura in spiaggia o in piazza Duomo, ma stabilisce il prezzo che bisogna pagare per farlo. Parcheggiarla in un parco naturale costa 167 euro, in zona residenti 28,50 e così via, c'è un tabellario di offerte x ogni prezzo, dipende solo dalle vostre possibilità. (Così un artista ricco potrà piazzare le sue sculture in giro e uno povero no).
La legge è quindi uguale per tutti? Direi piuttosto che c'è un prezzo per tutto!

Ritmo è un progetto di Giovanni de Gara per Benzoplanet in collaborazione con la Polizia Municipale.

.